Con la Legge 183/2011 (Legge di stabilità 2012) sono state apportate alcune modifiche alle disposizioni in materia di documentazione amministrativa, al fine di semplificare i rapporti tra la pubblica amministrazione e i privati. Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati.

Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi (per esempio le farmacie) i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o dalle dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà.

Sui certificati di iscrizione gli Ordini devono apporre la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”. Tale dicitura deve essere presente anche sui certificati di servizio che non possono più essere utilizzati o prodotti a fini concorsuali e dovranno sempre essere sostituiti dalle autocertificazioni.
La richiesta (e l’accettazione) di certificati costituisce per la pubblica amministrazione violazione dei doveri d’ufficio.

Per il modulo di autocertificazione dell'iscrizione all'Albo clicca qui.

IL CERTIFICATO DI ISCRIZIONE ALL'ORDINE PUÒ ESSERE SCARICATO TRAMITE LA PROPRIA SCHEDA PERSONALE clicca qui

Realizzazione tecnica e grafica a cura di SpoonDesign