Come è noto il bando per l’assegnazione di 343 nuove sedi farmaceutiche in Lombardia prevede, all’art. 11, punto d, che le sedi assegnate non aperte entro sei mesi dalla data di accettazione verranno altrimenti assegnate scorrendo la graduatoria. Tuttavia, nella regione sono state evidenziate alcune criticità nel reperimento, ristrutturazione o variazioni di uso dei locali prescelti dai candidati assegnatari.

L’Amministrazione, dunque, al fine di agevolare le possibilità di apertura delle nuove farmacie da parte dei candidati assegnatari, avvalendosi delle sue prerogative, è intervenuta con il decreto n. 7479 del 22/06/2017 modificando il DDGS n. 9986 del 8/11/2012 aggiungendo all’articolo 11 i punti e) ed f), così formulati:
e) “il periodo di sei mesi dalla data dell’accettazione può essere prorogato fino a un massimo di altri sei mesi per motivate esigenze, dipendenti da circostanze non imputabili al farmacista, che devono essere debitamente documentate. La proroga deve essere chiesta all’ATS di riferimento fino a 10 giorni (termine perentorio) prima della scadenza dei sei mesi dalla data di accettazione”
f) “in caso di mancata autorizzazione all’apertura entro i termini previsti, o di mancata richiesta di proroga entro 10 giorni prima della scadenza prevista, gli assegnatari sono automaticamente decaduti dall’assegnazione ed esclusi dalla graduatoria”.

Il testo completo del decreto è pubblicato sul sito dedicato della Regione Lombardia a questo link (sezione "Descrizione") oppure è scaricabile cliccando qui

Ordini provinciali

Brescia

Via Grandi 18 - 25125 Brescia

TEL 030.2681780

 

Como

Viale Masia 79 - 22100 Como

TEL 031.5476590

 

Lecco

Via Previati 2 - 23900 Lecco

TEL 0341.364557

 

Milano, Lodi, Monza Brianza

Viale Piceno 18 - 20129 Milano

TEL 02.70102396

 
Realizzazione tecnica e grafica a cura di SpoonDesign